Al momento stai visualizzando Cinema con a.ArtistiAssociati:  lunedì 25 marzo al Teatro Comunale di Cormons  “Copperman” di Eros Pugelli con Argentero

Cinema con a.ArtistiAssociati: lunedì 25 marzo al Teatro Comunale di Cormons “Copperman” di Eros Pugelli con Argentero

Cinema con a.ArtistiAssociati

Prosegue il lunedì sera, alle 21 la rassegna al Teatro Comunale di Cormons

Il 25 marzo 2019 in programma ‘Copperman’ di Eros Pugelli con Argentero

Il Teatro Comunale di Cormons ospiterà lunedì 25 marzo 2019, con proiezione unica alle 21, ‘Copperman’ di Eros Pugelli con Luca Argentero, Galatea Ranzi, Fortunato Cerlino, Antonia Truppo, Gianluca Gobbi, Tommaso Ragno.

copperman ARGENTERO

La trama. La storia di Anselmo (Luca Argentero), un uomo molto speciale che, nonostante la sua età, vede la realtà con gli occhi di un bambino. Per lui ogni cosa intorno a sé ha i colori delle fiabe e i magici poteri dei supereroi.  Inoltre, Anselmo è cresciuto con una purezza infantile, che non gli permette di diffidare degli altri e, sebbene la vita gli mostri più volte come sa essere cruda e dura, l’uomo riuscirà anche nei momenti più difficili a mantenere la sua limpida e unica visione del mondo. Abbandonato dal padre, che lui crede un supereroe, Copperman/Anselmo vive con la madre (Galatea Ranzi) che a forza di ripetergli quanto sia “speciale”, se ne è convinto anche lui. E proprio come Forrest Gump ha conservato nel tempo una purezza infantile e il candore disarmante di chi non conosce la diffidenza. Il suo grande amore è Titti (Angelica Bellucci/Antonia Truppo) conosciuta a scuola alle 10, 34 minuti e 12 secondi di un giorno speciale e poi inghiottita da un’assenza troppo lunga. E poi c’è Silvano (Tommaso Ragno), il fabbro del paese, arrivato non si sa da dove, suo padre putativo e mentore. Uno che ha poche parole e una pistola. E che è diventato suo amico dalle 11 e 47 minuti del 12 aprile 1991. Grazie a lui, Anselmo diventa Copperman.

copperman ARGENTERO

Le proiezioni cinematografiche proseguiranno al Comunale di Cormons l’1 aprile con il recupero del film ‘Se la strada potesse parlare’ di Berry Jenkins.

 

Martina Apollonio
Ufficio Stampa