Al momento stai visualizzando “Cumieries di memorie” sabato 13 aprile al Teatro della Corte di Osoppo

“Cumieries di memorie” sabato 13 aprile al Teatro della Corte di Osoppo

  • Categoria dell'articolo:Udine
  • Autore dell'articolo:

Sabato 13 aprile 2019 alle 20.45 al Teatro della Corte di Osoppo

“CUMIERIES DI MEMORIE”,

SUL SOLCO DELLE MEMORIE DI UN BARBONE

Per la rassegna in friulano “I Tesori del Territorio”, Anà-Thema presenta un poetico monologo con Cossettini e la regia di Ferri

Un altro appuntamento imperdibile si appresta ad andare in scena al Teatro della Corte di Osoppo. Prosegue infatti sabato 13 aprile 2019 alle 20.45 “Tesori del territorio” il “cartellone nel cartellone” che la Anà-Thema Teatro dedica alla marilenghe e ai suoi protagonisti. La rassegna è dedicata alle chicche teatrali realizzate in regione e sabato sarà il momento di Tiziano Cossettini, attore classe 1962 di Mels di Colloredo di Monte Albano che, con la regia di Luca Ferri, presenta  Cumieries di memorie”, un monologo poetico e toccante in lingua friulana, prodotto dalla Compagnia Teatrale di Ragogna. Una tematica delicata, quella che Cossettini ha deciso di mettere in scena. Una tematica e un’interpretazione che andranno a colpire dritto il cuore e l’animo degli spettatori.

Quante volte passiamo per strada davanti a un barbone, gli gettiamo distrattamente uno sguardo, al limite gli diamo una monetina quasi più per pulirci la coscienza che per autentica generosità. Quante volte, invece, di fronte ad altri che non ci guardano nemmeno, passiamo oltre senza scomporci? E questo incontro sfuggevole cade nel giro di pochi attimi nel dimenticatoio più profondo. Eppure cosa può celarsi dietro queste vite ai margini della società? Quali sono le loro storie? Quali i drammi? O è una scelta di vita? Cosa conta di più nella vita di ognuno di noi il merito o la fortuna? 

In questo spettacolo emozionante e denso di sentimenti controversi verrà raccontata la storia di uno di loro. E il pubblico si troverà a fare i conti con una vita ai margini che merita di essere narrata come tutte le altre e, di conseguenza, si troverà a fare i conti con la propria coscienza.

Per consentire al pubblico che accorre ad Osoppo di assicurarsi il proprio posto, Anà-Thema consiglia la prenotazione telefonando allo 04321740499 o al 3453146797, o inviando una email all’indirizzo info@anathemateatro.com.