Al momento stai visualizzando Intervento della Presidente del Movimento Donne Impresa FVG, Filomena Avolio.

Intervento della Presidente del Movimento Donne Impresa FVG, Filomena Avolio.

Sigla Accordo contro le molestie e la violenza sul luogo di lavoro

«Il Movimento Donna impresa urla il suo “No” alla violenza in ogni sua forma. Nel mese che sensibilizza e invita a contrastare la violenza in ogni sua forma, come movimento femminile di una delle più grandi associazioni datoriali del Friuli Venezia Giulia – contiamo quasi 5mila imprese femminili – vogliamo lasciare un segno molto diverso dai lividi. Un segno anti violenza e antimolestia nei luoghi di lavoro, nella nostra associazione imprenditoriale e in tutte le imprese associate a titolarità maschile o femminile. Rifiutare, denunciare, contrastare ogni forma di molestia o violenza, rispettare la dignità personale, valorizzare il merito, deve essere una priorità per uomini e donne».

«Il lavoro è lo strumento che consente alla donna di uscire dalla spirale di violenza che può annidarsi nell’ambiente domestico, lo strumento che le consente di riconoscersi capace di trarre soddisfazione, anche economica, dal proprio fare, di avere risorse che le consentano autonomia e possibilità di denuncia. Anche per questo è importante siglare questo accordo”.

Un accordo che è a favore «di tutti i lavoratori e delle lavoratrici ma, attenzione anche dei titolari e delle titolari d’impresa, queste ultime spesso, purtroppo, non riconosciute nel proprio ruolo e demonizzate o squalificate quando sono competenti».

«Per sua natura l’impresa artigiana è meno soggetto agente di violenza nei luoghi di lavoro, grazie al fatto che le dimensioni aziendali consentono che la componente umana e le relazioni siano importanti. Anche per questa nostra natura e per il valore che diamo ai nostri collaboratori che siamo tra i promotori dell’Accordo che si sigla oggi. Ci auguriamo che possa essere un tassello per una crescita culturale che, che passa anche attraverso una formazione costante e una educazione puntuale a partire dai più giovani”.

 

Ufficio Stampa Confartigianato FVG

Udine, 16 novembre 2018