Al momento stai visualizzando “La Borsa che Dona” disponibile nell’atrio della Camera di Commercio di Trieste ancora giovedì 1 e venerdì 2 dicembre

“La Borsa che Dona” disponibile nell’atrio della Camera di Commercio di Trieste ancora giovedì 1 e venerdì 2 dicembre

Proseguono le iniziative di solidarietà dell’Associazione de Banfield di Trieste in vista delle festività natalizie a partire dal progetto solidale “La Borsa che Dona”, che unisce il riciclo e l’artigianato. Con preziose stoffe e foulard inutilizzati donati da molti benefattori, infatti, le sapienti mani artigiane del gruppo di volontarie dell’Emporio della Solidarietà hanno realizzato una vasta gamma di esclusive borse fatte a mano di alta fattura artigiana a scopi benefici. Ogni borsa rappresenta ore di sostegno a favore di una persona anziana fragile. La serie di borse è disponibile nell’atrio della Camera di Commercio., per tutta la giornata odierna – giovedì 1^ dicembre fino alle ore 15.00 – e per la mattinata di domani, venerdì 2 dicembre, dalle 9.00 alle 13.00.
L’evento “Natale di solidarietà” proseguirà poi lunedì 5, martedì 6 e mercoledì 7 dicembre con l’open day di CasaViola, la struttura di via Filzi espressamente ideata dalla de Banfield per il sostegno ai caregiver di persone con Alzheimer e con demenza. Le volontarie dell’Emporio della Solidarietà saranno presenti anche in questa occasione con le loro creazioni tra Borse e cioccolatini in orario 15.00 – 18.30.
Negli anni sono stati numerosi i testimonial che hanno scelto di accompagnare il progetto de La Borsa che Dona – basti ricordare Ariella Reggio, Mitja Gialuz, Barbara Franchin, Rossana Bettini Illy, Daniela Poggi, Lino Guanciale, Giovanna Botteri – “madrina” di questa edizione è la notissima campionessa di origine triestina, ora conduttrice televisiva, giornalista e commentatrice Margherita Granbassi, che ha deciso di prestare il suo volto e la sua notorietà per affiancare e sostenere il progetto.
Parole di grande apprezzamento e appoggio al progetto sono arrivate da Granbassi; «anche se non vivo più a Trieste da tempo ho un legame fortissimo con la mia città, ha detto, e mi emoziona particolarmente pensare che posso contribuire a dare una mano al sostegno degli anziani fragili con un’iniziativa così nobile». «Mi ha colpito l’amore e la cura con cui è stata fatta la Borsa» – ha ancora sottolineato – «la stessa cura con cui dobbiamo trattare quanti si appoggiano all’Associazione de Banfield, una realtà indispensabile che porta il nome di una famiglia benemerita: Natale è il momento in cui doniamo cose belle per portare gioia all’altro, e questa iniziativa ci permette di donare qualcosa di veramente prezioso come il sostegno ai più fragili».

Partecipando all’Evento di Natale si possono sostenere tutte le attività dell’Associazione dedicate alle persone anziane fragili con ore di consulenza, formazione, supporto a domicilio e sostegno psicologico. Per tutto il periodo natalizio sarà anche attiva una raccolta fondi in sostegno al servizio di prestito gratuito di ausili sanitari.

Le donazioni costituiscono ore di consulenza, assistenza, sostegno e cura dedicate alle persone anziane fragili e alle loro famiglie. Con 30€ si potrà offrire 1 ora di consulenza e sostegno domiciliare gratuito a una persona anziana fragile; con una donazione a partire da 90€ le ore salgono a 3 mentre con una donazione di 120€ le ore sono 4.
Se si decide di supportare in particolare il servizio di prestito ausili sanitari gratuito, ogni 50€ di donazione corrispondono ad una consulenza gratuita e il prestito di un ausilio; ogni 150€ permetteranno di acquistare un deambulatore con ruote e freni; ogni 250 l’acquisto di una carrozzina.

Tutte le info sulla campagna natalizia sul sito www.debanfield.it.