La cultura ti fa compagnia a Monfalcone grazie al coinvolgimento di Biblioteca, Mu|Ca, Teatro e Rocca

La cultura ti fa compagnia a Monfalcone grazie al coinvolgimento di Biblioteca, Mu|Ca, Teatro e Rocca

Per mantenere vivo il legame con la cittadinanza e soddisfare i suoi bisogni culturali, in un momento in cui sono venute meno le occasioni d’incontro in presenza e le possibilità di accedere direttamente ai servizi culturali, nel 2020 il Comune di Monfalcone ha predisposto una serie di iniziative e di azioni grazie al coinvolgimento e alla valorizzazione dei suoi contenitori culturali, nell’ambito del progetto “La cultura ti fa compagnia”.

“Insieme ai Servizi culturali del Comune di Monfalcone – afferma l’assessore alla Cultura, Luca Fasan – “abbiamo definito delle proposte innovative, in linea con la normativa vigente in materia di emergenza sanitaria, che si concretizzano grazie alla partecipazione e all’impegno del personale della Biblioteca del Comune di Monfalcone, del Mu|Ca Museo della Cantieristica, della Rocca e del Teatro Comunale”.

La cultura torna quindi a far compagnia attraverso i canali social (Pagina Facebook Monfalcone Eventi in coordinamento con le pagine di Biblioteca, Mu|Ca, Teatro e Rocca) e con azioni dedicate ai cittadini di tutte le età.

La Biblioteca, oltre a proseguire con l’iniziativa dei “Libri a domicilio”, avvia da lunedì 23 novembre il servizio “Libri per asporto”: è necessaria la richiesta da casa, utile anche per ricevere preziosi consigli di lettura e di orientamento nelle scelte ad opera del personale della Biblioteca, da fare telefonicamente al numero 0481 494373, 338 3772420 (anche WhatsApp) o tramite e-mail all’indirizzo della Biblioteca biblioteca@comune.monfalcone.go.it. Viene concordato con il personale un appuntamento per la consegna o la restituzione dei libri presso l’atrio della biblioteca, all’esterno dell’edificio della Biblioteca, nel sottoportico antistante l’entrata, con il seguente orario: da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 13.30 e lunedì e mercoledì dalle 15.00 alle 18.30.
Con il progetto “Clicca&ascolta” la Biblioteca propone delle letture ad alta voce a cura dei bibliotecari e dei Lettori volontari: vengono organizzati degli incontri virtuali su piattaforma per i bambini dai 3 anni, ogni mercoledì pomeriggio alle 16.30, a partire da mercoledì 25 novembre (su prenotazione inviando una mail a biblioteca@comune.monfalcone.go.it).

Viene inoltre promosso e sostenuto il progetto “Un libro da consigliare”, nato proprio a Monfalcone nel 2008 e indicato come buona pratica del progetto regionale LeggiAMO e gestito dal 2019 dal Sistema BiblioGO!.

Il Mu|Ca, oltre a organizzare le passeggiate culturali al Villaggio Operaio di Panzano tutti i fine settimana, implementa la comunicazione social approfondendo la narrazione sul potenziale culturale di Monfalcone. Anche la Rocca prosegue con le passeggiate culturali tutti i fine settimana, con la visita guidata completamente all’aperto, lungo le mura e nel parco tematico della Grande Guerra.

In attesa che possa riprendere la programmazione dal vivo, il Teatro Comunale ripropone sulla sua pagina Facebook l’almanacco culturale #OtiumCultura, con il divertente glossario “Le Parole del Teatro”, la rubrica “Non è vero ma ci credo” dedicata alla scaramanzia teatrale e “Schegge di teatro”, brevi video-interviste a curatori, artisti e altre figure che collaborano alla realizzazione della Stagione Teatrale.

In programma anche una nuova edizione de “La Scuola dello Spettatore”, che fra maggio e giugno scorsi ha proposto 6 conferenze-spettacolo di storia del teatro e riscosso un grande successo di pubblico in termini di visualizzazioni. È ora la volta di una serie di approfondimenti su alcuni dei temi proposti dalla Stagione: una sorta di “Dietro le quinte” (gli incontri che anticipano tutti i concerti e gli spettacoli in cartellone) direttamente a casa dello spettatore, che non vuole sostituirsi alla programmazione dal vivo ma essere propedeutica a questa. Uno strumento di formazione e approfondimento al servizio del pubblico, per mantenere quel legame, quell’interazione fra la performance artistica e lo spettatore che costituisce il significato più profondo del teatro. 

A impreziosire, infine, l’attività sul web del Teatro anche “Il Tartini on line”, serie di concerti che i migliori studenti del Conservatorio di Trieste registreranno esclusivamente per il pubblico del Teatro Comunale, e la messa in onda del reading “Sì mi tormenta lo infinito ardore” – Omaggio in parole e musica a Raffaello, che vede Luisa Vermiglio (voce narrante) e Sara Radin (pianoforte) rendere omaggio al grande artista, nel segno delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte, attraverso un articolato percorso di parole, immagini e musiche (commissionate per l’occasione ai compositori Giorgio Tortora, Corrado Rojac e Federico Gon). 

Gli appuntamenti de “La Scuola dello Spettatore”, i concerti del Tartini e il reading, una volta pubblicati sulla pagina Facebook, saranno caricati anche sul canale YouTube e sul sito web del Teatro, a costituire un prezioso patrimonio di testimonianze e informazioni.