L’Oca Golosa, il panettone artigianale tradizionale made in Gorizia sul podio nazionale

L’Oca Golosa, il panettone artigianale tradizionale made in Gorizia sul podio nazionale

GORIZIA – Uno dei tre panettoni artigianali tradizionali più buoni in Italia è goriziano. Parola di “Mastro Panettone”, il concorso organizzato dal portale Goloasi.it, che riunisce maestri pasticceri provenienti da tutta la penisola per individuare il panettone artigianale più succulento dell’anno. La passione e la dedizione con cui lavorano i pasticceri de “L’Oca Golosa” di Gorizia sono stati riconosciuti con l’assegnazione del terzo posto nella competizione svoltasi a Bari (in apertura, Federico De Luca premio Luigi Biasetto mastro panettone). A sancirlo una qualificata giuria, presieduta da un nome prestigioso, ovvero da Luigi Biasetto, maestro pasticcere, campione del Mondo nel 1997 grazie alla creazione della famosa Setteveli, formatore e creativo nel campo della pasticceria oltre che volto noto della tv.

Un premio quindi molto ambito, che rende merito alla professionalità e all’impegno con cui Valentina De Luca e il fratello Federico, che insieme a Francesco Pizzigallo hanno dato vita alla pasticceria goriziana di corso Italia, si sono applicati per realizzare un panettone di altissima qualità, rigorosamente rispettoso del severo disciplinare esistente, con ingredienti a chilometri zero, oltre che con lievito madre, uova fresche, burro italiano, scorza di arance di Sicilia, vaniglia in bacca, uvetta sultanina e canditi, senza quindi semi lavorati, aroma chimici e conservanti. “Abbiamo perfezionato la nostra ricetta prestando maggiore attenzione alle varie fasi di preparazione e alla coniugazione dei vari ingredienti. “Preparare un panettone non significa solo assemblare tra loro degli ingredienti”, racconta Valentina, riferendosi al lungo processo di studio portato avanti dallo scorso anno, ovvero dalla prima partecipazione al concorso “Mastro Panettone”. Un lavoro che ha richiesto quindi approfonditi studi e anche esperimenti, rimarca: “Il mondo dei “grandi lievitati”, come il panettone, è particolare e richiede un’accurata preparazione. Dopo aver studiato, provando e riprovando ho ottenuto quello che volevo”. Un impegno che ha dato i suoi frutti, considerando che lo stesso panettone artigianale che ha conquistato il terzo gradino del podio a Bari è arrivato anche in finale a Roma nella competizione su scala mondiale.

Per il Natale 2019 a “L’Oca Golosa” non solo si potrà quindi gustare il terzo panettone artigianale più buono d’Italia, ma ci sarà una grande novità, perchè anche l’occhio vuole la sua parte. I deliziosi panettoni della pasticceria goriziana saranno “vestiti” con un packaging dedicato. Il panettone tradizionale sarà venduto in una scatola d’autore, studiata da Fabio Vettori, celebre come disegnatore delle formiche. Invece per gli altri panettoni, come quello con gocce e glassa di cioccolato, il Rossini, aromatizzato al caffè, e la novità Ambrogio, aromatizzato alla nocciola, con aggiunta di scorza candita di clementine calabresi e caramello salato glassato al cioccolato al latte e nocciole, sarà usata una scatola rossa o avorio della B&P Italia, ecologica ed equo solidale, fatta a mano dalle donne dello Sri Lanka in materiale riciclato e naturale.

image_printStampa l'articolo
(Visited 20 times, 1 visits today)
Chiudi il menu
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com