Nicola Di Benedetto (violino) e Boris Iliev (pianoforte) in concerto al teatro Verdi di Pordenone

Nicola Di Benedetto (violino) e Boris Iliev (pianoforte) in concerto al teatro Verdi di Pordenone

IL PLURIPREMIATO DUO COMPOSTO DAL PORDENONESE DI BENEDETTO AL VIOLINO E BORIS ILIEV AL PIANOFORTE, CONCLUDE DOMENICA 12 MAGGIO 2019 LA RASSEGNA DEI CONCERTI ALLE 18, CARTELLONE REALIZZATO DAL TEATRO VERDI COL SUPPORTO DI FONDAZIONE CRUP PER VALORIZZARE I GIOVANI INTERPRETI AVVICINANDOLI AL PUBBLICO DEI GIOVANI SPETTATORI

IL DUO DI BENEDETTO-ILIEV HA OTTENUTO LA VITTORIA NEI PRESTIGIOSI CONCORSI LONDON GRAND PRIZE VIRTUOSO E NY GOLDEN CLASSICAL MUSIC AWARDS COMPETITION CHE HANNO APERTO LORO LE PORTE DELLI PRESTIGIOSE SALE CONCERTO, LA ROYAL ALBERT DI LONDRA E LA CARNEGIE HALL DI NEW YORK

Il pluripremiato duo violino-pianoforte formato da Nicola Di Benedetto e Boris Iliev, chiude la rassegna I Concerti delle 18, il ciclo di sei appuntamenti concertistici con giovani astri della musica classica, realizzato dal Teatro Verdi di Pordenone con il supporto della Fondazione Friuli proprio per avvicinare musicisti e pubblico, e per aprire il Teatro ai giovani sia fruitori sia artisti (per gli under 26 il biglietto è omaggio, 8 euro per il pubblico con riduzione a 4 euro per gli abbonati).

I due talentuosi musicisti saliranno sul palco del Verdi domenica 12 maggio 2019 alle 18 e proporranno un programma suggestivo e di grande fascino: la Sonata per violino e pianoforte di César Franck, la Tzigane di Maurice Ravel, la Sonata n.3 op. 45 in do minore di Edvard Grieg e l’appassionante Zigeunerweisen di Pablo de Sarasate.

Insieme i due musicisti hanno vinto importanti concorsi internazionali che hanno permesso loro di debuttare nel 2017 in due sale concerto tra le più importanti al mondo, la Royal Albert Hall a Londra e la Carnegie Hall di New York, in quanto vincitori del London Grand Prize Virtuoso e del Ny Golden Classical Music Awards Competition.

Classe 2001, pordenonese, Nicola Di Benedetto ha intrapreso lo studio del violino all’età di sette anni. Attualmente iscritto al Conservatorio G. Verdi di Milano, dove studia con il Maestro Mauro Loguercio, si sta perfezionando con il Maestro Pavel Berman presso l’Accademia Perosi di Biella.

Ha partecipato a numerose Masterclass tenute dai maestri: Emmanuele Baldini, Massimo Quarta, Sergej Krylov, Stefan Milenkovich, Pavel Berman. Si è distinto in numerosi concorsi nazionali e internazionali. È stato ospite in diverse trasmissioni televisive e radiofoniche locali e nazionali, per la rubrica “Saremo Famosi” condotta da Giancarlo Magalli su Rai 2 (Rai Radio Televisione Italiana) e su Rai Radio uno. Si esibisce regolarmente da solista in numerosi festival e rassegne; suona un violino G. Zanoli del 1756 e un archetto J.F. Schmitt appartenuto al violinista Franco Gulli.

Nato a Blagoevgrad in Bulgaria, Boris Iliev inizia lo studio del pianoforte all’età di 5 anni sotto la guida di Simona Genkova. A 9 anni sostiene il suo primo recital all’auditorium dell’American University of Bulgaria nella sua cittè natale. Negli anni a seguire vince diversi premi in concorsi nazionali ed internazionali, sostenendo inoltre molti concerti in molte città del suo paese. Nel 2003 si trasferisce a Milano e prosegue gli studi con Valerio Premuroso presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi”. Oltre ai recital solistici al pianoforte, Iliev inizia a dedicarsi alla musica da camera in duo e quartetto, ottenendo importanti riconoscimenti.