You are currently viewing Nuova Orchestra Ferruccio Buson, presentata dal maestro Massimo Belli la XXI edizione delle Mattinate Musicali Internazionali dal 12 settembre a Trieste

Nuova Orchestra Ferruccio Buson, presentata dal maestro Massimo Belli la XXI edizione delle Mattinate Musicali Internazionali dal 12 settembre a Trieste

La Nuova Orchestra Ferruccio Busoni in collaborazione con il Comune di Trieste, il Ministero della Cultura, la Regione Friuli Venezia Giulia, Turismo FVG e la Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali presenta la XXI edizione delle Mattinate Musicali Internazionali, nate nel 2001 da un’idea del M° Massimo Belli – direttore stabile dell’Orchestra, che ne cura la direzione artistica – e del compositore triestino Marco Sofianopulo.

Dopo vent’anni di successi nella cornice del Museo Revoltella, per la prima volta le Mattinate Musicali Internazionali – presentate questa mattina a Palazzo Gopcevich nel corso di una conferenza stampa – cambiano location per essere interamente ospitate nella Sala Luttazzi del Porto Vecchio di Trieste, sempre alle ore 11.00, un luogo che per capienza complessiva potrà garantire l’accesso ai concerti ad un numero più ampio di persone, viste anche le limitazioni imposte dalla pandemia.

L’edizione 2021-2022 prenderà avvio domenica 12 settembre per proseguire fino a marzo con un totale di 14 concerti: sempre protagonista la Nuova Orchestra Ferruccio Busoni sotto la direzione di Massimo Belli con l’ospitalità grandi solisti internazionali. Il primo appuntamento rinnova la fortuna collaborazione avviata nel 2015 con il Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni di Bolzano, ospitando annualmente il vincitore della prestigiosa competizione. Quest’anno sul palco il vincitore della 63° edizione, lo straordinario pianista coreano Jae Hong Park, che si è imposto su 506 concorrenti iscritti al Concorso, ed è stato proclamato vincitore del Primo Premio nella emozionante finalissima che si è disputata a Bolzano lo scorso 3 settembre: assieme all’Orchestra suonerà il Concerto KV 459di Mozart.

Le mattinate proseguono domenica 31 ottobre con il pianista Giuseppe Albanese che assieme all’Orchestra Busoni presenterà due capolavori mozartiani, il Concerto KV 456 e il KV 467. Ospite delle più importanti sale e festival del mondo, Albanese – classe 1979 – ha suonato con le principali orchestre internazionali, collaborato con i più grandi direttori ed è uno dei pianisti più richiesti della sua generazione. Il 7 novembre in programma il concerto “Dedicato a Dante”, omaggio nel 700° anniversario della morte del Poeta, un appuntamento con la musica antica che vedrà protagonista l’Ensemble Terzo Suono (Jasna Nadles, al flauto traverso, Milan Vrsajkov al violoncello e Ivano Zaneghi al liuto) sumusiche di Vivaldi e Tartini.

Domenica 28 novembre l’Orchestra Busoni ricorderà il compositore Gianpaolo Coral a dieci anni dalla scomparsacon l’esecuzione di Isole II, una delle ultime composizioni del Maestro dedicata proprio all’Orchestra Busoni, per poi passare al Concerto KV 218 di Mozart con il violinista coreano Jiman Wee, vincitore di numerosi concorsi internazionali, tra i quali il “Grand Prize of International Joseph Haydn Competition” and “Special Prize of Seoul Philarmonich Orchestra Competition”, e che ha avuto l’onore di essere diretto, tra gli altri, da Maxim Vengerov, nel 2020.

Appuntamento cameristico in collaborazione con l’Associazione Sergio Gaggia domenica 5 dicembre, con uno dei più famosi complessi italiani, il Quartetto di Fiesole. Vincitore del Primo Premio al Concorso Internazionale di Cremona e del Primo premio al Concorso Gui di Firenze: insieme al pianista Andrea Rucli suoneranno musica di Mozart, Milhaud e Schuman.

Lo spazio dedicato ai giovani grandi talenti ospiterà il 12 dicembre il violinista Julian Kainrath, nato nel 2005, che si è esibito in qualità di solista e con orchestra dall’età di dieci anni, in concerti in Ucraina, Bolivia, Austria, Francia e Italia. Vincitore di vari concorsi, si è esibito in sale e rassegne importanti come il Festival di Bergerac in Francia e a Graz nell’ambito del Festival Arsonore. Nel 2020 ha fatto parte della rassegna in streaming proposta dal Konzerthaus di Vienna. Insieme al pianista Luigi Carroccia suonerà sonate di Beethoven, Brahms, Debussy e concluderà con il Rondò Capriccioso di Camille Saint Saens.

Ultimo appuntamento del 2021, domenica 19 dicembre, straordinariamente alle 18.30, con la presentazione discografica del CD pubblicato da Movimento Classical dedicato ad Aldo Belli con i Concerti di Vivaldi per fagotto e orchestra. Protagonisti l’Orchestra Busoni e il primo fagotto del Teatro alla Scala di Milano, Gabriele Screpis.

Domenica 9 gennaio in programma il concerto per ricordare gli anniversari appena trascorsi nel 2021 di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla, con le Otto Stagioni. A interpretarle assieme all’Orchestra un beniamino del pubblico triestino, il violinista Lucio Degani.

A seguire due concerti per Duo di violino e pianoforte. Il 16 gennaio un giovane Duo composto dalla violinista Giada Visentin e dal pianista Luca Chiandotto affronteranno un repertorio che comprende sonate di Beethoven, Omizzolo, Debussy e la famosa Tzigane di Ravel; il secondo, domenica 23 gennaio, con Stefano Furini (primo violino di spalla del Teatro Verdi di Trieste) insieme al pianista Roberto Turrin che saranno interpreti delle “Opere 100” di vari autori.

Il programma della Mattinate Musicali Internazionali prosegue nel mese di febbraio con due appuntamenti in cui l’Orchestra Busoni sarà affiancata da grandi solisti. Domenica 6 febbraio attesi a Trieste Francesco De Angelis e Francesco Siragusa, rispettivamente primo violino di spalla e primo contrabbasso del Teatro alla Scala per un concerto interamente dedicato alla musica di Giovanni Bottesini, grande virtuoso del contrabbasso, direttore e compositore. Verranno eseguiti il Gran Duo per violino, contrabbasso e orchestra, le Variazioni sulla Sonnambula per contrabbasso e orchestra e il Gran Quintetto. Il 13 febbraio, l’Orchestra Busoni in scena assieme alla violoncellista coreana Meehae Ryo, artista Deutsche Grammophon e ospite nelle più importanti sale del mondo, che proporranno musica di Haydn, Luchesi e Mozart.

Domenica 6 febbraio in programma un recital pianistico dove il pianista Massimo Gon proporrà musica di Schuman, Brahms e Chopin. Gran finale di rassegna con l’Orchestra Busoni, sempre diretta da Massimo Belli, insieme al vincitore del Concorso Violinistico Internazionale Città di Vittorio Veneto con cui l’Orchestra ha una antica collaborazione.

All’interno della Mattinate Musicali Internazionali verranno effettuati alcuni concerti e prove aperte dedicati alle scuole di Trieste e provincia in collaborazione con la Scuola di Musica 55 e agli studenti del Conservatorio di musica Giuseppe Tartini. Dall’inizio, ideatrice e raffinata interprete, una delle compagini storiche nel panorama musicali italiano che nel 2021 festeggerà il cinquantaseiesimo anno di attività artistica: l’orchestra da camera “Ferruccio Busoni”, fondata da Aldo Belli nel 1965 a cui le Mattinate sono dedicate.

Il complesso storico Orchestra da Camera “Ferruccio Busoni”, fondata nel 1965 da Aldo Belli, è una delle prime orchestre da camera sorte in Italia nel dopoguerra e la più antica a livello regionale. Numerose e di peso le attestazioni di stima che accompagnano il suo lavoro, a partire da un’eccellenza come il violinista Salvatore Accardo che ha suonato da solista nel 2010 e ha lasciato una personale dedica dicendo “L’orchestra Busoni è molto buona dal punto di vista della qualità sonora, ed anche tecnicamente è molto ben preparata.  Massimo Belli ha dentro di sé un’emozione che trasmette, un’emozione positiva, un’energia, e questo è molto importante. L’Orchestra si distingue e si riconosce come un organismo solido e pulsante nella vista musicale di Trieste e della regione. Formata da affermati strumentisti, vincitori di concorsi internazionali, tramanda a tutti gli effetti la civiltà musicale del Trio di Trieste e del Quartetto Italiano. L’Orchestra si è posta all’attenzione del pubblico e della critica tenendo centinaia di concerti in Austria, Slovenia, Croazia, Germania, Svizzera, Russia, Tunisia e Italia, con grandi solisti ospiti e nel 2013 ha inaugurato, come rappresentante dell’Italia, il Festival Internazionale Silver Lyre organizzato dalla Società Philarmonica di San Pietroburgo. Ha presentato molte opere in prima esecuzione assoluta e registrato CD per case discografiche come Velut Luna, Concerto Classics, Brilliant Classics, Warner Classics, Movimento Classical, Bongiovanni, Suonare News e Amadeus presentando brani in prima registrazione mondiale di importanti compositori come Andrea Luchesi, Giuseppe Tartini, Giulio Meneghini, Alessandro Rolla.

Tutti i concerti delle Mattinate Musicali Internazionali si terranno alle 11.00, tranne il concerto del 19 dicembre che avrà inizio alle 18.30.

Per i biglietti, prevendita presso Ticket Point di corso Italia 6 a Trieste

Programma e informazioni: info@orchestrabusoni.it