Parte il laboratorio di tradizioni friulane ad Avellanda de Santa Fe

Parte il laboratorio di tradizioni friulane ad Avellanda de Santa Fe

La creazione di un Laboratorio di Tradizioni Friulane ad Avellaneda de Santa Fe in Argentina nasce per rispondere alla necessità dei più giovani associati al locale Centro Friulano – discendenti di quinta e sesta generazione – di approfondire la conoscenza delle proprie origini, della lingua friulana, delle tradizioni popolari (usi, costumi, ecc.). Grazie al coordinamento di alcune giovani educatrici e alla disponibilità dei soci più anziani a raccontare e a condividere le proprie radici, il laboratorio vede la partecipazione di 30 bambini e adolescenti dai 4 ai 12 anni accompagnati da genitori e nonni. Tramite un approccio familiare vengono così rievocate e sperimentate quelle manifestazioni culturali che costituiscono il bagaglio umano con il quale i primi emigrati friulani fondarono la città il 18 gennaio 1879. Il progetto lanciato dall’Ente Friuli nel Mondo e finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia – Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero, si propone di consolidare ed implementare il Laboratorio di Tradizione Friulane di Avellaneda attraverso due specifiche azioni della durata di due settimane dal 15 al 27 luglio: in primis organizzazione di un laboratorio intensivo ludico-formativo multidisciplinare, dedicato ai bambini e alle loro educatrici per conoscere, apprendere e “praticare” le espressioni artistiche tipiche della tradizione friulana (canto, ballo, musica, giochi); per poi organizzazione di corsi intensivi di base di lingua e cultura friulana rivolti a partecipanti di tutti i livelli e di tutte le fasce di età, al termine dei quali i partecipanti saranno in grado di parlare e leggere in lingua friulana e di utilizzare correttamente gli elementi basici della grafia ufficiale.

Le attività del laboratorio ludico-formativo saranno svolte da Daria Miani, maestra e componente del Gruppo Folcloristico “Pasian di Prato” e conduttrice televisiva (emittente Telefriuli) del primo programma in lingua friulana dedicato ai bambini dal titolo “Maman!”. I corsi intensivi di lingua friulana saranno tenuti dal maestro Eddi Bortolussi, docente di lingua e cultura friulana della Società Filologica Friulana e giornalista.

Il progetto attuato dal Centro Friulano di Avellaneda in collaborazione con la Municipalità e il Circulo Catolico de Obreros si fregia del partenariato di Società Filologica Friulana; ARLeF, Unione Gruppi Folcloristici del Friuli Venezia Giulia, Gruppo Folcloristico Pasian di Prato.

Obiettivi del progetto: coltivare, rafforzare e trasmettere attraverso un percorso interdisciplinare l’identità friulana ed i caratteri della tradizione friulana nelle giovani generazioni nate all’estero; contrastare la perdita della memoria storica della emigrazione e l’erosione delle competenze linguistiche friulanofone, riattivando la familiarità con la lingua friulana o favorendone la conoscenza; favorire l’instaurarsi di relazioni e reti di connessione permanente tra i fruitori delle attività, i loro educatori ed insegnanti, e le istituzioni coinvolte nel progetto che operano in FVG al fine di promuovere sempre nuove occasioni di rapporto e di collaborazione a vantaggio dei corregionali all’estero e della comunità regionale friulana.

L’iniziativa sarà al centro di un incontro dedicato anche alla ben più ampia comunità dei corregionali residenti nella città di Buenos Aires.

image_printStampa l'articolo
(Visited 5 times, 1 visits today)