Visiokids, sabato 14 dicembre al cinema Centrale di Udine “Il primo Natale” di Ficarra e Picone

UDINE – In vista del Natale 2019  VISIOKIDS fa un salto nel tempo con i simpaticissimi Ficarra e Picone che ci racconteranno la nascita del Natale “a modo loro”. Un Natale così bizzarro e diventerete non l’avete mai visto! IL PRIMO NATALE, settimo film del duo comico siciliano, sarà in programma domani  sabato 14 dicembre alle ore 17.20 al cinema Centrale di Udine. Ai piccoli spettatori sarà come sempre offerta una deliziosa merenda al sacco.

Il Primo Natale vede protagonisti Salvo e Valentino in due vesti completamente contrapposte: ladro il primo, sacerdote il secondo, si ritroveranno catapultati indietro nel tempo di oltre duemila anni, fino all’epoca, appunto, del primo Natale. Mentre si mettono alla ricerca di Giuseppe e Maria per fare in modo che la nascita di Gesù vada secondo la tradizione, Re Erode è sulle loro tracce. Cambieranno le sorti del Natale o salveranno la festa più attesa dell’anno?

 VisioKids è organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche e dalla Mediateca Mario Quargnolo, con il sostegno di Coop Alleanza 3.0, La Birba – Used Stuff for Kids e City4Moms. Per maggiori informazioni consultare il sito www.visionario.movie, la pagina facebook.com/VisionarioUdine o contattare il numero 0432/227798.

 

_____________________________

VISIOKIDS

IL PRIMO NATALE

di e con Salvatore Ficarra, Valentino Picone

Italia 2019, 100’

CINEMA CENTRALE

14 dicembre ore 17.20

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


Il 14 dicembre, al Nuovo di Udine, torna la Ceghedaccio Symphony Orchestra Fvg: la grande musica incontra le hit anni ’70 e ’80

UDINE – L’attesa è finita. Sabato 14 dicembre 2019, sul palco del Teatro Nuovo Giovanni da Udine torna infatti la Ceghedaccio Symphony Orchestra Fvg guidata dal Maestro Denis Feletto che ha curato anche la direzione artistica.
Let The Music Play, questo il titolo della serata, dopo il sold out dello scorso anno torna nuovamente a colorare il più grande teatro cittadino che, ancora una volta, si trasformerà in un grande jukebox, “animato” dall’orchestra e dalle voci di Ruggero Zannier, tenore, Alexia Pillepich, soprano, Nicole Pellicani, contralto, e, per la prima volta con la Ceghedaccio Symphony Orchestra, anche il cantante soul inglese di origini giamaicane Kenneth Bailey. Un viaggio, guidato dalla giornalista e presentatrice Martina Riva, che in un travolgente crescendo coinvolgerà il pubblico letteralmente catapultato in un’atmosfera dance d’altri tempi anche grazie a strabilianti effetti speciali.
Il progetto, unico nel suo genere in Italia se non per serate occasionali, nasce dall’idea di Renato e Carlo Pontoni che hanno creato, con la collaborazione di grandi professionisti, un’orchestra di livello nazionale composta da una trentina di elementi provenienti da tutta la regione e impegnata ad eseguire dal vivo le più famose hit anni ’70 e ’80 appositamente riarrangiate e rielaborate. Lavoro, questo, che ha richiesto mesi di preparativi e che è stato reso possibile grazie alla professionalità di maestri d’orchestra guidati da Denis Feletto, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, e da Domenico Mason, Maeatro alla prestigiosa Accademia d’archi Arrigoni di San Vito al Tagliamento.
Oltre a un repertorio che riserverà grandi sorprese, sono in serbo per la serata altre novità. A cominciare da Christmas Time”, una festa di fine concerto che si svolgerà nel foyer del teatro. Un’occasione, oltre che per assaporare dolci e gustose prelibatezze enogastronomiche friulane, per scambiarsi gli auguri di fine anno brindando insieme all’orchestra. Per venire incontro ai tanti spettatori che arrivano da tutta la regione e non solo, grazie alla collaborazione con Skal Fvg e gli hotel di Udine aderenti, sono state pensate anche delle speciali offerte turistiche dedicate non solo a chi si fermi la notte del concerto, ma anche a tutti quelli che vogliano abbinare una serata divertente e di qualità con una gita alla scoperta del Friuli e delle sue eccellenze (per maggiori info è possibile inviare una email all’indirizzo skal105fvg@gmail.com).
I biglietti per la serata al Teatro Nuovo sono disponibili sui circuiti vivaticket e ticketone o direttamente alla biglietteria del Giovanni da Udine. Per informazioni è possibile contattare o la biglietteria del Teatro Nuovo (0432248418) o la segreteria organizzativa (0432 508586 o 3452655945 – info@ceghedaccio.com).

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


“L’onore perduto di Katharina Blum” in scena al Giovanni da Udine dal 17 al 19 dicembre

UDINE – Un giallo avvincente, mozzafiato, attualissimo sull’uso doloso media deve la tensione del thriller si intreccia con una storia d’amore e con una tagliente critica sociale, che colpisce le distorsioni della comunicazione creatrice di false verità in nome del denaro. È in scena da martedì 17 a giovedì 19 dicembre 2019 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine L’onore perduto di Katharina Blum, la nuova produzione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia tratta dall’omonimo romanzo graffiante e sorprendentemente antesignano che lo scrittore tedesco Heinrich Böll ha pubblicato nel 1974. 

L’idea di portarlo dalla pagina alla scena è di Franco Però che ne ha riconosciuto la forza e l’incisività con cui “parla” al nostro presente, e che ne ha affidato l’adattamento a Letizia Russo. Lo spettacolo vede protagonisti sulla scena  due attori molto conosciuti e apprezzati dal grande pubblico, Elena Radonicich (Stella Mariani ne La porta rossa) nel ruolo del titolo e Peppino Mazzotta (nella foto, l’avvocato Fazio de Il commissario Montalbano)  in quello dell’avvocato Hubert Blorna, attorniati da alcuni attori di riferimento della Compagnia del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia: Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio, Jacopo Morra e Maria Grazia Plos. 

Mercoledì 18 dicembre alle 17.30 nel foyer del Giovanni da Udine, il regista Franco Però, Elena Radonicich, Peppino Mazzotta e la Compagnia dello spettacolo incontreranno il pubblico in un nuovo appuntamento di Casa Teatro. Ospite Guido Baggi, presidente del Consiglio di disciplina territoriale dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Conduce Luana de Francisco, giornalista di cronaca giudiziaria del Messaggero Veneto.

Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia con gli Stabili di Napoli e Catania, vede le scene di Domenico Franchi, le luci di Pasquale Mari ed i costumi di Andrea Viotti. 

L’irreprensibile segretaria Katharina Blum incontra ad un ballo di carnevale Ludwig Götten, piccolo criminale ricercato dalla polizia in quanto sospetto terrorista. Trascorre la notte con lui, se ne innamora e l’indomani, non del tutto consapevole della situazione, ne facilita la fuga. Mentre la giovane viene brutalmente interrogata dalla polizia, con la quale collabora solo in parte, lo spietato giornalista Werner Tötges ne viola ripetutamente la privacy e manipola le informazioni raccolte, trasformandola prima in una complice del bandito e poi in una vera e propria estremista. La vita di Katharina è distrutta, le sue relazioni sociali gravemente minate, il suo onore compromesso…

Se pure la vicenda è ambientata in una Germania prima della caduta del Muro, ancora divisa e immersa nella psicosi del terrorismo politico, sono tanti i riferimenti emblematici che ci riportano al nostro presente: la sfrontatezza con cui la stampa scandalistica cavalca il gusto voyeuristico di una massa di benpensanti pronti a fare propria ogni menzogna e manipolazione; la facilità di cadere nelle fake news amplificate da vecchi e nuovi media; la velocità con cui si mette in moto la “macchina del fango”. Il tema è carico di tensione drammatica ma Böll lo tratta con l’arma dell’ironia, parodiando il linguaggio della stampa scandalistica con i suoi luoghi comuni, le sue moralizzazioni spicciole, le sue espressioni alla moda, la sua piattezza. Forme di violenza e di superficialità di incredibile attualità, come attuali ci appaiono tutti i personaggi, tratteggiati con precisione e profondità introspettiva. «Chi si serve pubblicamente delle parole mette in movimento mondi interi e nel piccolo spazio compreso tra due righe si può ammassare talmente tanta dinamite da far saltare in aria questi mondi» scriveva Heinrich Böll nel 1959: una riflessione che vale oggi come allora, con la differenza che la “dinamite” può celarsi anche fra i pochi, precipitosi caratteri di un tweet. 

Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine aperta dal martedì al sabato dalle 16.00 alle 19.00. L’acquisto dei biglietti è possibile online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it. Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it. Previste speciali riduzioni per i possessori della G-Teatrocard.

TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE

martedì 17, mercoledì 18 dicembre 2019 – ore 20.45
giovedì 19 dicembre 2019 – ore 19.30

L’ONORE PERDUTO DI KATHARINA BLUM
dal romanzo di Heinrich Böll
adattamento di Letizia Russo

con Elena Radonicich e Peppino Mazzotta
e con la Compagnia del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio, Jacopo Morra, Maria Grazia Plos

scene Domenico Franchi
costumi Andrea Viotti
luci Pasquale Mari

regia di Franco Però 

produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale, Teatro Stabile di Catania

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


Lunedì 16 dicembre presentazione a Udine del nuovo libro curato da Walter Filiputti, “Strenna di Natale” della Camera di Commercio

UDINE – Il futuro della viticoltura e del mercato enologico in Friuli Venezia Giulia è al centro del primo volume della nuova collana edita dalla Camera di Commercio insieme a ViniBuoni Biblioteca e dedicata di volta in volta a un diverso comparto economico.
Concluso il ciclo dedicato all’artigianato, si percorre ora la strada dell’agricoltura, e si parte proprio dal mondo del vino, uno dei fiori all’occhiello dell’economia friulana. Nel volume, ci sono racconti, immagini, esperienze d’impresa, riflessioni, proposte curate dal giornalista, scrittore ed esperto del mondo vitivinicolo, Walter Filiputti.
La presentazione si terrà a Udine, in Sala Valduga, lunedì 16 dicembre 2019 alle 18 (ingresso da piazza Venerio, primo piano).

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


Mercatino bancarelle

Mercoledì 18 dicembre ultimo appuntamento del 2019 con il mercatino in Borgo Sole, a Udine

UDINE – Mercoledì 18 dicembre 2019 ultimo appuntamento dell’anno con il mercatino dell’antiquariato e dell’usato per hobbisti, della mostra mercato “Udin disore tra passato e futuro” sotto i portici di Borgo Sole, in Largo Valcalda e piazzale Carnia, a Udine. Il mercatino, un evento che dopo due anni e mezzo di attività è diventato un punto di interesse e di ritrovo non solo per il quartiere a ovest di Udine, ma per tutto l’hinterland udinese. Un evento ricco di sorprese dove si può trovare il mondo dell’usato e del collezionismo. Il mercatino dà la possibilità ai privati di liberarsi delle cose che si pensa non servano più, e opportunità per i collezionisti di andare a caccia di curiosità, ma anche una sosta ideale per casalinghe e studiosi o per tutti coloro che ritrovano nel valore intrinseco degli oggetti opera del lavoro umano, spunti e memorie importanti per tramandare e innovare i valori immateriali nascosti ai consumatori esuberanti e distratti da altri interessi.

Ricordiamo che nella stessa giornata si tiene anche il mercato del contadino con bamcarelle che propongono prodotti locali, freschi e a chilometro zero, creando una sinergia identitaria per l’intero quartiere. Banchi e bancarelle sono aperti dalle 8 alle 13.

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


Babbo Natale torna in castello a Udine il 14 e 15 dicembre per un viaggio alla scoperta del suo mondo

UDINE – Dopo aver “invaso” nel 2018 le sale di Casa Cavazzini, Babbo Natale e i suoi aiutanti tornano a Udine, in castello, per un weekend all’insegna di tante storie fantastiche in perfetto clima natalizio. Sabato 14 e domenica 15 dicembre 2019, infatti, torna “Il Castello di Babbo Natale”il nuovo e atteso spettacolo itinerante natalizio firmato Anà-Thema Teatro.
Ben 5 le repliche previste per dare così modo al sempre numerosissimo pubblico che ogni anno attende questo evento con trepidazione. Sabato 14 lo spettacolo andrà in scena alle 14 e alle 16, mentre domenica 15 dicembre alle 10.30, alle 14 e alle 16, per un massimo di 100 spettatori a replica.
Il pubblico sarà suddiviso in gruppi e accompagnato nei meandri del suggestivo compendio per un’esperienza unica ed emozionante all’interno delle sale del castello e tra le opere d’arte del museo. Un fantastico viaggio nel mondo del Natale per conoscere i magici personaggi che abitano la casa di Babbo Natale e vivere le avventure della storia dello schiaccianoci. Un grande evento con attori, musicisti e cantanti, impegnati nei ruoli più belli dei simpatici amati da grandi e piccini.
Ad attenderli, all’ingresso, non potrà che esserci Babbo Natale in persona ad aprire le porte al pubblico per il benvenuto, spiegando ai visitatori cosa sta per attenderli e come districarsi tra affreschi, sculture, folletti e renne e molti altri personaggi ancora.
Per informazioni e prenotazione obbligatoria dei biglietti (al costo di 10 euro) è possibile telefonare ai numeri 04321740499 o 3453146797 o, inviare una email all’indirizzo info@anathemateatro.com.

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018