UDINEaCASA, aiuti concreti per le persone più fragili in questa situazione di emergenza coronavirus

UDINEaCASA, aiuti concreti per le persone più fragili in questa situazione di emergenza coronavirus

UDINER – Si chiama UDINEaCASA. E’ una rete collaborativa di aiuti dedicata alle persone più vulnerabili al virus: anziani over 65, persone affette da patologie croniche, oncologiche o immunodepresse che rappresentano i soggetti più a rischio di complicazioni anche serie in caso di contagio da Coronavirus. 

UDINEaCASA ha come obiettivo aiutare queste persone – residenti a Udine – a continuare ad avere un vita normale, anche in questa fase caratterizzata dalle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, grazie ad una rete di volontari e aziende partner, offrendo loro assistenza a domicilio a seconda delle specifiche esigenze. 

Il servizio di UDINEaCASA è gratuito. Come funziona? E’ molto semplice: basta una telefonata. Chi ne ha bisogno, per esempio per fare la spesa, può contattare il numero 0432 1638251 e il volontario si recherà presso la sua abitazione dove riceverà la lista della spesa e il denaro necessario. Una volta completata la commissione, consegnerà la spesa con lo scontrino e il resto.

L’idea è nata per iniziativa di Filippo Veronese, vice presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Udine, che è partner dell’iniziativa, al pari di Confindustria Udine che l’ha patrocinata e di altri partner privati, sulle cui donazioni si regge il progetto. Accanto a lui un team di volontari composto da Giovanni Riccardi, Monica Moretti e Monica Bramuzzi.

“In ogni momento di grande difficoltà, come quello che sta attraversando il nostro Paese – spiega Filippo Veronese -, tutti noi abbiamo la responsabilità di aiutare chi più ne ha bisogno. Per questo ho deciso di fare la mia parte organizzando un servizio di supporto nella mia città per le “commissioni indispensabili”, come la spesa o l’acquisto delle medicine, totalmente gratuito per chi ha più di 65 anni di età o presenta patologie che possano comprometterne seriamente la salute in caso di contagio. Per fare questo ho chiesto l’aiuto a persone, associazioni e aziende per fare uno sforzo comune a supporto della collettività e sono contento di aver trovato un grande entusiasmo a partecipare a questa iniziativa da parte di tutti”.

“Sosteniamo con convinzione questa iniziativa – afferma Anna Mareschi Danieli, presidente di Confindustria Udine e invitiamo le aziende del territorio a fare altrettanto. Insieme siamo più forti del coronavirus. In questa fase di emergenza la parola d’ordine è responsabilità, sia nel rispettare in modo ferreo le disposizioni del Governo, sia nel prenderci cura di chi è più fragile. Per una volta, non domandiamoci chi risolverà il problema, alziamoci e risolviamolo noi, facendo ciascuno la propria parte”.

“Voglio ringraziare – aggiunge Veronese – chi ha già offerto il suo aiuto e chi deciderà di farlo nei prossimi giorni. Vi chiedo quindi di unirvi a noi in questa attività di assistenza, ogni aiuto sarà prezioso per aiutare le persone in difficoltà. Basterebbe anche solo una condivisione del servizio sui canali social privati e delle vostre aziende. Non dobbiamo aspettarci un aiuto dal cielo, dal governo o dall’Europa, dobbiamo rimboccarci le maniche e darci una mano a vicenda perché noi siamo più forti di un maledetto virus”.

Chi fosse interessato a usufruire del servizio o a sostenerlo in qualsiasi forma può trovare tutte le informazioni e i contatti sul sito di UDINEaCASA al seguente indirizzo: www.udineacasa.com

Il contattato telefonico è disponibile tutti i giorni, dalle 8 alle 20, per ora fino al 3 aprile 2020.

image_printStampa l'articolo
(Visited 13 times, 1 visits today)
Chiudi il menu
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com