Al momento stai visualizzando Un migliaio di studenti al teatro Nuovo Giovanni da Udine per la lezione-spettacolo Orient-Attiva-Mente

Un migliaio di studenti al teatro Nuovo Giovanni da Udine per la lezione-spettacolo Orient-Attiva-Mente

Al Giovanni da Udine questa mattina è andato in scena l’orientamento: attore protagonista il futuro professionale dei ragazzi.

Un migliaio gli studenti di undici scuole medie di Udine (Bearzi, Bellavitis, Fermi, Marconi, Manzoni, Tiepolo e Valussi) e provincia (Martignacco, Pagnacco, Pozzuolo del Friuli e Premariacco) che hanno gremito il Teatrone per ORIENT-ATTIVA-MENTE, la lezione-spettacolo per aiutare i giovani friulani nella scelta della scuola superiore promossa da Confindustria Udine e Confapi FVG, in collaborazione con il Teatro Giovanni da Udine, con il sostegno della Cciaa di Pordenone e Udine e il patrocinio del Comune di Udine e dell’Ufficio scolastico regionale.

Il format e i contenuti originali dell’iniziativa – un stimolante mix di informazione, riflessione e auto-analisi sui possibili percorsi scolastici delle superiori ben miscelato con lo spettacolo vero e proprio ricco di video, sketch e momenti interattivi – hanno testimoniato anche la volontà di Confindustria Udine e Confapi FVG di mettersi in gioco, congiuntamente, in una partita fondamentale per il futuro del territorio e delle giovani generazioni. Lo hanno sottolineato, negli interventi introduttivi, i direttori di Confindustria Udine, Michele Nencioni, e di Confapi FVG Lucia Piu. L’aspetto che chiama in prima linea le due associazioni di categoria è la volontà di contribuire a ridurre, con azioni a medio termine, il fenomeno del disallineamento tra profili professionali ricercati dalle imprese del nostro territorio e profili formati, causato spesso dalla insufficienza, al momento opportuno, delle informazioni e conoscenze necessarie a fare scelte consapevoli.

 

Gli attori, i direttori Nencioni e Piu e igli imprenditori testimonial

Anche in questa seconda edizione – cui hanno presenziato pure l’assessore all’Istruzione del Comune di Udine, Elisa Battaglia, e il segretario generale della Camera di commercio di Udine e Pordenone, Maria Lucia Pilutti – hanno preso posto sul palco quattro giovani imprenditori (Nicola Collino, Cristina Mattiussi, Katia Bredeon e Luca Rossi), che si sono sottoposti volentieri alla curiosità e alle domande poste loro dagli studenti in sala, dispensando consigli utili affinché le decisioni da prendere sul futuro scolastico siano le più consapevoli possibili.

ORIENT-ATTIVA-MENTE si è rivelato dunque un viaggio guidato ed emozionante sui processi di scelta della scuola superiore condotto insieme ai “form-attori” della compagnia TeatroEducativo (www.teatroeducativo.it), realtà specializzata nelle metodologie del teatro applicate alla comunicazione e all’orientamento per il mondo della scuola.

Molteplici sono stati gli spunti emersi nel corso della mattinata, a cominciare dalle due domande più gettonate: come scegliere l’indirizzo di studi migliore? Quali le competenze più richieste dal mercato del lavoro che verrà, considerando anche che un quarto dei ragazzi presenti in sala farà un lavoro che ancora non esiste? Al Teatrone, come risposta, è stata sottolineata l’importanza delle competenze tecniche – sempre più ricercate e specializzate grazie anche alla rivoluzione digitale – sommate ad altre capacità più trasversali: flessibilità, adattabilità, autonomia, ma al contempo attitudine a lavorare in gruppo. Fondamentale, infine, saper comunicare correttamente non solo in lingua italiana, ma anche in inglese.