Al momento stai visualizzando Fondazione Cassa di Risparmio Gorizia, progetto “Learn 360”: presentata alle scuole la piattaforma digitale per la condivisione e la fruizione di contenuti immersivi

Fondazione Cassa di Risparmio Gorizia, progetto “Learn 360”: presentata alle scuole la piattaforma digitale per la condivisione e la fruizione di contenuti immersivi

  • Categoria dell'articolo:Gorizia
  • Autore dell'articolo:

Innovazione, tecnologia e apprendimento: sono questi i temi al centro di Learn 360, il progetto realizzato dallaFondazione Cassa di Risparmio di Gorizia con Ikon Digital Farm, per proporre nelle scuole superiori del territorio nuove forme di apprendimento, integrando la didattica tradizionale attraverso l’utilizzo della realtà virtuale.
Dopo il successo della sperimentazione attuata al Liceo Scientifico Buonarroti di Monfalcone nell’ambito di un laboratorio didattico di realtà virtuale allestito dalla scuola grazie ad un finanziamento del Ministero dell’Istruzione, la Fondazione sta ora ampliando la progettualità, proponendone l’adesione a tutti gli Istituti secondari di secondo grado della provincia di Gorizia. Obiettivo del progetto è creare un patrimonio di contenuti digitali immersivi in realtà virtuale, realizzati dagli studenti con la consulenza e il supporto tecnico di Ikon Digital Farm, e renderli disponibili agli studenti di tutte le scuole, così come a quelli delle generazioni successive.
Un’apposita app mobile, per Android e iOS, raccoglierà questi contenuti, fruibili con visori Google Cardboard o compatibili, mentre uno specifico percorso di formazione permetterà a docenti e studenti di imparare a utilizzare la strumentazione e a creare nuovi contenuti in realtà virtuale in modo autonomo e creativo.

La realtà virtuale dunque come ausilio alla didattica applicabile in vari campi: dall’apprendimento delle lingue all’approfondimento storico, dalla storia dell’arte alle scienze naturali, e ancora nelle materie scientifiche come fisica e matematica.

«La Fondazione ha la responsabilità di favorire la crescita della comunità locale e in particolare delle giovani generazioni, fornendo loro gli strumenti adatti a diventare cittadini consapevoli» – spiega il Presidente della Fondazione, Alberto Bergamin – «Per i nostri giovani, che sono nativi digitali, è fondamentale prevedere percorsi di accompagnamento verso un uso consapevole della tecnologia. È questo uno degli obiettivi di Learn 360, che abbiamo recentemente presentato in un incontro a tutte le scuole secondarie di secondo grado perché crediamo possa rappresentare un interessante banco di prova per sollecitare la creatività dei ragazzi e per sperimentare nuove modalità di apprendimento, oltre che un’opportunità formativa in vista di un loro futuro ingresso nel mondo del lavoro»

«Proprio per poter consentire la realizzazione dei laboratori per la realtà virtuale, la Fondazione si è impegnata a finanziarne l’allestimento nelle scuole del territorio che ne faranno richiesta. Nei laboratori i ragazzi potranno sia fruire dei contenuti virtuali che saranno stati creati, sia partecipare attivamente alla progettazione e realizzazione di nuovi», spiega il Direttore Generale della Fondazione, Rossella Digiusto. «Il progetto vedrà poi la creazione di una rete di Istituti di cui capofila sarà il Liceo Buonarroti di Monfalcone, nell’ambito della quale le scuole potranno condividere esperienze, ma anche portare avanti congiuntamente nuovi progetti digitali».

La Fondazione sta attualmente raccogliendo le adesioni da parte delle scuole, e prevede l’attuazione del progetto a partire dal prossimo anno scolastico.