Al momento stai visualizzando Il cinema è all’aperto nella sede estiva del Teatro Del Pan da venerdì 24 luglio. E domenica c’è Patrizia Laquidara

Il cinema è all’aperto nella sede estiva del Teatro Del Pan da venerdì 24 luglio. E domenica c’è Patrizia Laquidara

STRAMARE – SEGUSINO – Un weekend ricco di eventi a partire da venerdì 24 luglio, a Stramare – Segusino (TV), sede estiva 2020 del Teatro Del Pane, con la proiezione del film “Resina” di Renzo Carbonera, con la partecipazione straordinaria del coro di Stramare.

Un coro di uomini. Un direttore donna. Una famiglia e una piccola comunità, che hanno bisogno di ritrovare il senso d’unione, per affrontare la sfida del domani.
La giovane violoncellista Maria è delusa dallo spietato mondo della musica. Ritorna al paesino di montagna delle sue origini, una piccola enclave isolata dove si parla ancora una lingua arcaica: il cimbro. Quasi per caso, Maria entra in contatto con il glorioso coro polifonico maschile di cui faceva parte suo nonno. In realtà ora il tutto è in completo disarmo, affidato ad una manciata di strampalati ubriaconi da bar, e Quirino è l’unico di loro a non volersi arrendere all’evidenza: sogna ancora di partecipare ad un fantomatico concorso canoro, in grado di riportarli all’antico splendore. Per fare questo chiede aiuto a Maria, e lei accetta la sfida perché sotto sotto cerca un modo per riavvicinarsi al mondo della musica. Un caleidoscopio di personaggi tinge di ironia e ritmo il racconto di un piccolo mondo, alle prese con lo spauracchio del cambiamento climatico, e con la determinazione di Maria. Ne emerge la storia di una giovane donna in un mondo di uomini.

Ore 19:30 Aperitivo + incontro con il regista e parte del cast Ore 20:00 Cena a cura di Locanda Da Doro di Solagna
Ore 21:30 proiezione film

Contributo aperitivo+cena+proiezione: 18€

Sabato 25 luglio, in collaborazione con JoleFilm, verrà proiettato il film “Effetto Domino” di Alessandro Rossetto, presentato alla 76° Mostra del Cinema di Venezia.

Effetto domino è la storia di una catastrofe che coinvolge gli adepti di questa religione del lavoro: due impresari edili tentano l’affare della vita, si imbarcano in un progetto gigantesco, che tuttavia sembra fattibile, convincono altri imprenditori identici a loro a unirsi all’impresa, si espongono con le banche e falliscono. Falliscono non perché ci fosse qualcosa che non andasse nel progetto, perché avessero commesso chissà quali errori. Falliscono perché è andata così, perché sono cambiati i referenti delle banche, perché qualcuno ha deciso che era meglio oscurare, magari provvisoriamente, quella porzione di mondo e illuminarne, altrettanto provvisoriamente, un’altra. In Effetto domino il mondo che viene raccontato – un mondo che in Rossetto è sempre insieme e indissolubilmente paesaggio e dimensione esistenziale – è quello del lavoro, il mondo dell’edilizia, il mondo di una piccola imprenditoria sempre a cavallo fra la bottega artigianale e l’impresa industriale, che tenta il salto, che sogna di cambiare finalmente dimensione, che crede di poter rifare tutto, di approfittare del disastro di altri per creare un impero nuovo.

Ore 19:30 Aperitivo + incontro con il regista, l’autore Romolo Bugaro e parte del cast Ore 20:00 Cena a cura di Maurizio Baratto Chef del Teatro del Pane
Ore 21:30 proiezione film

Contributo aperitivo con gli autori+cena+proiezione: 18€

Per concludere, domenica 26 luglio verrà a trovarci Patrizia Laquidara che metterà in scena lo spettacolo “Ti Ho Vista Ieri”.
Patrizia racconta l’irrompere del magico e “dell’’oltre” nella vita quotidiana. Viaggi che sembrano mitologici, quelli lungo l’autostrada del sole in un’Italia degli anni 70, percorsi interiori, di cadute e rinascite che diventano esperienze iniziatiche.
Storie suggestive ed evocative in cui lo sfondo sono i personaggi di un’Italia a volte antica, a volte moderna, preludio di una società liquida 2.0.
Storie in cui ci si riconosce, raccontate con leggerezza ed ironia attraverso lo sguardo di una bambina la cui prospettiva ci fa gustare quel mai sciolto intreccio tra finito e infinito che è la condizione umana.
Una serata dove la protagonista assoluta sarà la voce, che canta e che racconta, che affabula col suo canto nudo. Alle letture fa da colonna sonora il canto dell’artista, le canzoni che l’hanno fatta conoscere come cantautrice, ma anche i canti di un repertorio “altro”, che, vivo e potente diventa filo conduttore tra lei e il pubblico, accompagnandolo, a volte in maniera giocosa e fanciullesca, altre volte in maniera intima ed emozionante, dentro alle storie da lei scritte.

Ore 19:30 Aperitivo
Ore 20:00 Cena a cura di Chef Maurizio del Teatro del Pane Ore 21:30 Concerto

Contributo aperitivo+cena+spettacolo: 28€

in caso di pioggia gli eventi si terranno presso l’ostello Saint-Jory di Milies

Info e prenotazioni:
cel +39 380 3842008 anche via WhatsApp http://teatrodelpane.it/prenotazioni/ prenotazioni@teatrodelpane.it