Il violino di Gil Shaham e la Luzerner Sinfonieorchester sabato 15 febbraio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

Il violino di Gil Shaham e la Luzerner Sinfonieorchester sabato 15 febbraio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine

UDINE – Applaudita per la prima volta nel 2016 con uno splendido omaggio a Gershwin e Dvořák, ritorna sul palcoscenico del Giovanni da Udine la Luzerner Sinfonieorchester, prestigiosa orchestra svizzera affiancata per l’occasione da Gil Shaham (nella foto di Christian Steiner), violinista fra i più rilevanti del nostro tempo. Appuntamento dunque sabato 15 febbraio 2020 con inizio alle ore 20.45 per l’ottavo concerto della stagione sinfonica del Teatro Nuovo, realizzata grazie anche al sostegno di Fondazione Friuli.

Sul podio salirà il direttore statunitense James Gaffigan, che dal 2012 è alla guida della compagine elvetica. Di grande suggestione il programma della serata, che nella prima parte renderà omaggio a due capisaldi del repertorio mendelssohniano: l’ouverture Ebridi con le sue incantevoli atmosfere marine, ispirata da un felice soggiorno dell’autore nelle isole britanniche, e il Concerto op. 64, famosa pagina della letteratura violinistica. In chiusura, tutto il fascino della Seconda Sinfonia scritta da Sibelius e legata anch’essa ad un viaggio, questa volta a Rapallo: un capolavoro musicale nel quale le brume nordiche tanto amate dal compositore finlandese sembrano sciogliersi al tepore della calda luce mediterranea.

Firma di pluripremiate incisioni discografiche accanto a Claudio Abbado e Giuseppe Sinopoli, Gil Shaham è uno dei più importanti violinisti del nostro tempo, vincitore del Grammy Award e nominato “Instrumentalist of the Year” dal Musical America. Nato in Illinois nel 1971 e trasferitosi in Israele ancora giovanissimo, ha iniziato gli studi di violino con Samuel Bernstein all’età di 7 anni. Oggi è regolarmente invitato nei più importanti festival internazionali e nelle migliori sale da concerto del mondo e si esibisce con le principali orchestre e direttori. Come solista ospite Shaham è invitato regolarmente dai Berliner Philharmonic, la Boston Symphony, la Chicago Symphony, la Israel Philharmonic, la Los Angeles Philharmonic, la New York Philharmonic, l’Orchestra de Paris, la San Francisco Symphony e residenze pluriennali con le Orchestre di Montreal, Stoccarda e Singapore. Celebri anche le sue registrazioni che gli hanno valso diversi Grammy, un Grand Prix du Disque, Diapason d’Or e Gramophone Editor’s Choice.

 James Gaffigan ha studiato con Michael Tilson Thomas, di cui è stato assistente, con Franz Welser-Möst ed ha vinto, nel 2004, la Sir Georg Solti International Conducting Competition. Attualmente è direttore principale della Luzerner Sinfonieorchester, con un contratto fino al 2022, ed è direttore principale ospite della Netherlands Radio Philharmonic Orchestra. Nel settembre 2013 è stato nominato primo direttore principale ospite della Gürzenich Orchestra di Colonia, nomina creata appositamente per lui. Oltre a questi ruoli James Gaffigan è molto richiesto da importanti orchestre e teatri d’opera europei, americani e asiatici quali: New York Philharmonic, Bayerische Staatsoper, Munchener e Los Angeles Philharmonic, Dallas Symphony, Orchestre de Paris, Orchestre National de France, Wien Staatsoper, Zurich Opera, Glyndebourne Festival, Cleveland Orchestra, Chicago e Philadelphia Orchestra, BBC, Bournemouth e Sydney Symphonies, Oslo e Seoul Philharmonics, Salzburg Mozarteum Orchestra, Chicago Lyric Opera e Washington National Opera. Nelle ultime stagioni James Gaffigan è stato invitato a collaborare con le filarmoniche di Londra, Dresda e Rotterdam, con Wiener Symphoniker, Dresden Staatskapelle, Berlin Deutsches Symphony Orchestra, Konzerthaus Berlin, Zurich Tonhalle, Gothenburg Symphony, Tokyo Metropolitan Orchesta, City of Birmingham Symphony Orchestra, Orchestra of the Age of Enlightenment, Orchestre delle Radio Leipzig, Berlin e Stuttgart.

La Luzerner Sinfonieorchester è l’orchestra residente della nota sala Kultur-und-Kongresszentrum di Lucerna ed è l’orchestra svizzera di più antica data. Fondato nel 1806, con più di 200 anni di storia l’ensemble è riuscito a fondere in modo creativo e dinamico tradizione e innovazione. L’orchestra offre annualmente stagioni concertistiche e organizza il Zaubersee Festival – Russian Music Lucerne. È anche l’orchestra stabile del Teatro della città per il repertorio operistico. Importanti direttori come Jonathan Nott, Michael Gielen, Neeme Järvi, Sir Neville Marriner, Leonard Slatkin, Matthias Bamert, Lawrence Foster, Andrey Boreyko, Peter Eötvös, Andris Nelsons, Vasily Petrenko, Marco Armiliato e Dima Slobodeniouk sono regolarmente ospiti dell’orchestra. Dalla stagione 2011/2012 James Gaffigan ne è il direttore principale. Sono altresì collaboratori abituali importanti solisti internazionali quali Renaud Capuçon, Isabelle Faust, Julia Fischer, Vadim Gluzman, Hilary Hahn, Gidon Kremer, Vilde Frang, Martha Argerich, Nelson Freire, Radu Lupu, Maria João Pires, Fazil Say, Krystian Zimerman, Gautier Capuçon e Truls Mørk. Specializzata nel repertorio classico romantico, così come nel repertorio contemporaneo, con molte commissioni e prime esecuzioni assolute, l’orchestra è stata invitata a esibirsi nelle sale: Concertgebouw di Amsterdam, Grosse Festspielhaus di Salisburgo, Šostakovič Philharmonia di San Pietroburgo, Théâtre des Champs-Élysées di Parigi, Suntory Hall di Tokyo, Barbican Hall di Londra e Čajkovskij Hall di Mosca. Vasta la discografia realizzata con Accentus Music, Naïve Classique, Kairos, Sony Classical e BIS Record.

 Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine aperta dal martedì al sabato dalle 16.00 alle 19.00. Biglietti acquistabili anche online suwww.teatroudine.it e www.vivaticket.it, nei punti vivaticket e alla Libreria Feltrinelli di Udine (Via Canciani), il venerdì mattina dalle 9.30 alle 13.00. Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it.

 

 

 sabato 15 febbraio 2020 – ore 20.45     

LUZERNER SINFONIEORCHESTER

James Gaffigan direttore

Gil Shaham violino

 

Felix Mendelssohn-Bartholdy

Le Ebridi Ouverture op. 26

Concerto in mi minore op. 64 per violino e orchestra

Jean Sibelius

Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 43

 

image_printStampa l'articolo
(Visited 4 times, 1 visits today)
Chiudi il menu
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com