Liliana Segre il 1º dicembre al Teatro Del Pane con lo spettacolo Fino a quando la mia stella brillerà

Liliana Segre il 1º dicembre al Teatro Del Pane con lo spettacolo Fino a quando la mia stella brillerà

TREVISO – “In questi giorni di tensioni e polemiche così accese, questo lavoro di teatro sociale si mostra più che mai fondamentale, imprescindibile.  La cultura resta l’unico strumento per combattere l’odio, la violenza, la discriminazione. È Liliana che ci insegna tutto ciò e noi con questo lavoro, la aiutiamo a portare avanti questo messaggio”.

Così Mirko Artuso (direttore artistico del Teatro Del Pane) introduce la scelta di portare sul palco del Teatro Del Pane (Villorba, Treviso, www.teatrodelpane.it, +39 380 3842008) lo spettacolo “Fino a quando la mia stella brillerà – Storia di Liliana Segre”, interpretato da Margherita Mannino per la regia di Lorenzo Maragoni; previsto per domenica 1 dicembre 2019 alle ore 18. Alle 9.30 del mattino invece l’appuntamento per la colazione e brunch a teatro che precedono lo spettacolo “Peter Pan”: l’appuntamento atteso (unico nel suo genere) da adulti e bambini.

Storia di Liliana Segre – Fino a quando la mia stella brillerà

Una storia dolorosa, indimenticabile, quella di Liliana Segre che a soli 13 anni viene deportata nel campo di concentramento di Auschwitz. Una storia di cui il mondo deve farsi portatore per tramandare quello che è stato e che non deve mai più accadere. Un racconto che nasce dalla personale esigenza di aiutare le giovani coscienze a familiarizzare con fatti dolorosi che fanno parte del nostro passato attraverso gli strumenti più adatti.

Basato sul libro di Daniela Palumbo e Liliana Segre, lo spettacolo scritto da Daniela Palumbo utilizza – come il romanzo – un linguaggio, immagini e descrizioni di pensieri e sensazioni filtrati dallo sguardo di Liliana giovane ragazza: come si può raccontare l’orrore della Shoah a dei ragazzi e ragazze di dodici, tredici, quattordici anni? Ma ancora: come può essere che ragazzi e ragazze di quell’età quell’orrore lo abbiano vissuto?

Le due domande si intrecciano nel corpo dell’attrice, in parte narratrice e commentatrice della storia di vita di Liliana, in parte, a tratti, ospite discreta della sua persona, per attivare in forma doppia (dalla testimone all’attrice, dall’attrice al pubblico) il dispositivo più potente del teatro: l’immedesimazione.

Accanto alle testimonianze scritte, visive, sonore, centro imprescindibile della memoria delle leggi razziali, del fascismo, dei campi di sterminio, il teatro può farsi strumento cruciale nell’educazione delle nuove generazioni, un mezzo per fare, in un contesto protetto e condiviso, l’esperienza di “mettersi nei panni di”. 

Con pochissimi semplici oggetti, il suo corpo e la sua voce, Margherita Mannino ci accompagna nel percorso storico ed emotivo di una ragazzina, poco più che bambina, costretta a vivere l’orrore della Shoah, una storia di legami familiari infranti, deportazione, indicibile sofferenza, e infine liberazione e lenta rinascita. 

Nel farlo, ci rende tutti potenziali testimoni, e ci ricorda che potremmo esserne potenziali vittime, e potenziali perpetratori: ci indirizza a consegnare alle nuove generazioni la memoria di quello che è stato possibile lasciar accadere, e avviarle alla responsabilità di decidere, come gli adulti di domani, quello che accadrà.

Anche, e soprattutto per spettacoli come questo, acquista valore la promozione “Vieni a teatro con 3€” valida per tutti i giovani 18/25 anni. 

Sempre Domenica 1 dicembre alle 9:30 ritorna la formula unica sul territorio più amata dalle famiglie: la colazione e brunch a Teatro.

Il teatro che profuma di caffè apre le sue porte di buon mattino, accogliendo il pubblico dei più piccoli con le famiglie per la colazione. Le luci si abbassano ed inizia lo spettacolo: domenica sarà in scena Peter Pan. Al termine dello spettacolo tutti insieme (grandi e piccoli) a tavola, per un brunch a misura di famiglia. Il tutto preparato con i migliori ingredienti di Naturasì

domenica 1 dicembre 2019

Apertura ore 09.30

Quanto costa?

Adulti: Caffè di benvenuto + spettacolo + BRUNCH – contributo di 15€*

Bambini: Dolci e Succhi di benvenuto + spettacolo + BRUNCH –  contributo di 8€

domenica 1 dicembre 2019

apertura porte ore 17:00

spettacolo ore 18:00

cena ore 20:00

Contributo Spettacolo 15€

Contributo cena+spettacolo 35€

Ingresso riservato ai soci ACSI (costo tessera 5€)

Attenzione!
Se hai dai 18 ai 25 anni

contributo spettacolo 3€
contributo spettacolo + cena 23€
(costo tessera incluso nel contributo)

image_printStampa l'articolo
(Visited 8 times, 1 visits today)
Chiudi il menu
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com