Al momento stai visualizzando Grande Musica al Palamostre di Udine con il Quartetto Prazak e Philippe Entremont al pianoforte

Grande Musica al Palamostre di Udine con il Quartetto Prazak e Philippe Entremont al pianoforte

  • Categoria dell'articolo:Udine
  • Autore dell'articolo:

GRANDE MUSICA – LUNEDI 11 MARZO  2019 con gli AMICI DELLA MUSICA di UDINE

Lunedi 11 marzo 2019

QUARTETTO PRAZAK

Jana Vonàškova e Vlastimil Holek, violini; Josef Kluson, viola; Michail Kanka, violoncello

PHILIPPE ENTREMONT pianoforte

Teatro Palamostre di Udine ore 20.22 

Biglietti d’ingresso**Studenti (entro i 29 anni) € 10 Ridotti

(convenzioni e over 65) € 12

Interi € 18 Bambini (sotto i 10 anni), Convenzioni scuole, Convenzioni Erdisu ingresso € 2

Programma:

Franz Josef Haydn 

Quartetto op.77 n. 2 in fa maggiore

Allegro moderato

Menuetto Presto

Andante

Finale Vivace moderato

Antonín Dvořák 

Quartettensatz in Fa maggiore, B 120

César Franck 

Quintetto in fa maggiore

per pianoforte e quasrtetto d’archi

Molto Moderato quasi lento – Allegro

Lento con molto sentimento

Allegro non troppo ma con fuoco

Philippe Entremont

La brillante carriera di Philippe Entremont inizia all’età di diciotto anni quando ottiene un successo strepitoso alla Carnegie Hall di New York con il concerto per pianoforte di Jolivet e il concerto n. 1 di Lizst. Da allora persegue una carriera internazionale di oltre 40 anni, come pianista e come direttore d’orchestra. Dopo essere stato fautore di tournée negli Stati Uniti con il Vienna Concert-Verein, nell’aprile del 2014 ha diretto la Beijing Opera orchestra al Festival “Meet in Beijing” e a maggio al Teatro Colon, Buenos Aires. Tra il 2010 e 2013 Philippe Entremont si trova sul podio dell’Orchestra Sinfonica di Monaco, della Deutsche Staatsphilharmonie e della Shenzhen Symphony Orchestra, con le quali esegue concerti in tutto il mondo. Diventa inoltre Direttore a vita della Munich Symphony Orchestra. Il suo impegno a sviluppare il potenziale artistico delle orchestre lo porta in tournées  dal tutto esaurito: negli USA, in Giappone in Asia, in Svizzera e Germania, dirigendo sia dal pianoforte che dal podio. Tra il 1981 e il 1986 è Direttore di musica della New Orleans Philharmonic Orchestra e della Denver Symphony, e fino al 2002 Direttore stabile della Netherlands Chamber Orchestra.

Nel 1997 fonda il Santo Domingo Music Festival, di cui è direttore artistico e nel 2006, in occasione dell’ “anno di Mozart” dirige la Super World Orchestra di Tokyo.  Philippe Entremont è tra i dieci pianisti al mondo a suonare “Piano Extravaganza of the Century” ai Giochi Olimpici di Pechino nel 2008.  Lavora con i più grandi solisti al mondo, sia vocali che strumentali ed è uno dei musicisti che ha inciso maggiormente, comprese le case discografiche della Sony, Teldec, Harmonia Mundi and EMI, ottenendo i premi più importanti in campo musicale. Grande Croce dell’Ordine del Merito della Repubblica Austriaca, Comandante dell’Ordine di Merito, Comandante dell’Ordine Arte e Letteratura, Philippe Entremont riceve la Croce d’Onore dell’Austria per l’Arte e la Scienza e recentemente viene insignito con il titolo di ‘Commander of the Legion of Honor’ in Francia.

Il Quartetto Pražák

è oggi una delle formazioni di musica da camera più importanti a livello mondiale. È stato fondato nel 1972 da quattro allievi del Conservatorio di Praga che hanno proseguito poi gli studi all’Accademia di Praga, sotto la guida del professor Antonin Kohout, il violoncellista del Quartetto Smetana, quindi si sono perfezionati con il Quartetto Vlach ed infine, all’Università di Cincinnati, con Walter Levine, leader del Quartetto LaSalle. Rapidamente il Quartetto si è guadagnato un posto di rilievo nella tradizione musicale del proprio Paese: nel 1974 vince il Primo premio al Concorso per Musica da Camera del Conservatorio di Praga, nel 1978 riceve il Primo Premio al Concorso Internazionale di Evian e, all’interno della stessa rassegna, il premio offerto da Radio France per la miglior registrazione eseguita durante la manifestazione, mentre nel 1979 viene premiato al Festival Primavera di Praga.

Dopo più di trent’anni dalla fondazione, il Quartetto si esibisce regolarmente nelle maggiori capitali Europee e ogni anno effettua anche tournée negli Stati Uniti ed in Asia. Partecipa inoltre ai più importanti festival internazionali, collaborando con Artisti del calibro di Menahem Pressler, Cynthia Phelps, Roberto Diaz, Josef Suk, and Sharon Kam. Il repertorio del Quartetto Pražák include brani di    Schönberg, Berg, Zemlinki e Webern, ma anche autori più classici (Haydn, Mozart, Beethoven e Schubert), musica contemporanea e, naturalmente,    le opere di Dvorák, Smetana, Suk, Novák, Janácek e Schulhoff.