Vernia o non Vernia

Venerdì 12 aprile Giovanni Vernia chiude la stagione teatrale di Zoppola

Ultima data in FVG per “Vernia o non Vernia: questo è il problema” 

Giovanni Vernia chiude la stagione di Zoppola

Uno show a tuttotondo con musica, ballo e recitazione

ZOPPOLA – AUDITORIUM COMUNALE
venerdì 12 aprile – ore 20.45

Zoppola, 10 aprile 2019 – Ultimo appuntamento in Friuli per il comico, cantante e imitatore Giovanni Vernia. Vernia o non Vernia: questo è il problema, dopo il debutto a TeatrOrsaria in dicembre e la data di Lignano in marzo, sarà ospite venerdì 12 aprile alle 20.45 dell’Auditorium di Zoppola dove chiuderà il cartellone 2018/2019 firmato da Circuito ERT e Comune.  Sul palco con l’artista ligure ci sarà anche il M° Marco Sabiu, autore delle musiche dello show.  

Sono passati oltre dieci anni dalle grottesche e divertente maschere televisive ideate per Zelig; questo nuovo show rappresenta la maturità di Giovanni Vernia, divenuto ormai showman a tuttotondo in grado di ballare, cantare, recitare e reggere il palco con grande maestria, grazie a un lavoro sui testi che non risultano mai banali, nè legati a mode o tormentoni.
Vernia o non Vernia è un esercizio di leggerezza, dove il racconto della storia personale dell’artista – passato dal lavoro meno comico del mondo, l’ingegnere, al mestiere di comico di professione – si sovrappone a un acuto viaggio attraverso i luoghi comuni del tempo che stiamo vivendo.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando la Biblioteca di Zoppola (0434 979947).  

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


The Black Blues Brothers

SanVitoTeatro, gli acrobatici Black Blues Brothers in scena venerdì 12 aprile sulle musiche del film di John Landis 

Uno show acrobatico sulle musiche del film di John Landis 

The Black Blues Brothers a San Vito al Tagliamento

Sul palco una band di equilibristi, sbandieratori e danzatori

SAN VITO AL TAGLIAMENTO – AUDITORIUM CENTRO CIVICO
Venerdì 12 aprile – ore 20.45

 

San Vito al Tagliamento, 9 aprile 2019 – Chiusura di stagione esplosiva per SanVitoTeatro, la rassegna promossa all’Auditorium Centro Civico da Comune e Circuito ERT. Venerdì 12 aprile alle 20.45 a San Vito al Tagliamento arriveranno, “in missione per conto di Dio”, i Black Blues Brothers, cinque giovani artisti che metteranno in scena uno show energico, ricco di divertimento e acrobazie, sulle musiche del capolavoro firmato nel 1980 da John Landis.

The Black Blues Brothers

 I Black Blues Brothers sono cinque acrobati in stile americano ma con l’Africa nel sangue che inseguono i capricci di una scalcagnata radio d’epoca che trasmette brani Rhythm & Blues e mettono in scena la loro incredibile carica di energia con un repertorio vastissimo di discipline acrobatiche. Tra limbo, salti mortali e piramidi umane questa band composta da equilibristi, sbandieratori e danzatori con fuoco, presenta uno spettacolo adatto a un pubblico universale, dove a parlare sono la musica e il virtuosissimo acrobatico. 

Diverse formazioni di artisti hanno già conquistato gli applausi di migliaia di spettatori in oltre 450 repliche in tutta Europa. Finalisti a Tú sí que vales, The Black Blues Brothers sono stati protagonisti di una tournée europea che ha toccato numerosi festival tra cui il MAC Festival di Barcellona, il Kleis Fest, il Festival International de Teatro y Ates de Calle “EN Pie” (Canarie), il Festival Grock e il Festival Internazionale The Children’s World di Torino.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando il Punto IAT di San Vito al Tagliamento (0434 80251).  

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


teatro La guerra

“La guerra” del Teatro Stabile del Fvg chiude martedì 9 aprile la stagione teatrale a Sedegliano

Il tema della guerra in una delle commedie meno conosciute di Carlo Goldoni

Sedegliano: il Teatro Stabile del FVG chiude il cartellone 18|19

Franco Però dirige La Guerra, un testo del 1790 ancora assolutamente attuale

SEDEGLIANO – TEATRO PLINIO CLABASSI

Martedì 9 aprile 2019 – ore 20.45


Sedegliano, 9 aprile 2019 
– Saranno gli attori del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e la penna di Carlo Goldoni a dare l’arrivederci alla prossima stagione al pubblico di Sedegliano con “La guerra”. L’ultimo appuntamento del cartellone promosso da Circuito ERT e Comune è in programma domani, martedì 9 aprile 2019, alle 20.45. Sul palco del Teatro Plinio Clabassi saliranno gli attori della compagnia Filippo Borghi, Romina Colbasso, Emanuele Fortunati, Ester Galazzi, Andrea Germani, Riccardo Maranzana, Francesco Migliaccio e Maria Grazia Plos, affiancati dagli attori ospiti Giulio Cancelli, Adriano Giraldi e Mauro Malinverno. Ad accompagnare l’azione scenica ci sarà anche la fisarmonica di Mitja Tull. La regia è di Franco Però.

teatro La guerra

Scritta nel 1760 La guerra è un’opera punteggiata di un crudo realismo che evoca le vicende di chi oggi lucra vendendo armi a paesi in guerra o ride prevedendo gli affari che si possono concludere sulle macerie di un terremoto. Carlo Goldoni, però, non è autore corrosivo: alla tensione critica alterna il gioco d’ironia e diverte il pubblico e se stesso, tratteggiando l’umanità varia in un lungo assedio, fra vizi e virtù.

«Nella commedia non mancano piccole storie d’amore – avverte l’autore nei Memoires – ve ne sono al campo e in città: vi si vedono ufficiali intraprendenti, famiglie in disaccordo; la pace sistema tutto e fa terminare la commedia».

«Dopo la versione fassbinderiana de La Bottega del caffè, abbiamo scelto di continuare a

indagare nell’universo goldoniano – immensa rappresentazione dei comportamenti umani – scegliendo La guerra, uno tra i testi meno frequentati ma più carichi di possibili raffronti

con la nostra epoca» spiega Franco Però.  «Questi raffronti – prosegue il regista – mostrano distanze, è chiaro, ma anche forti assonanze con l’attualità: come il rapporto denaro/arricchimento/guerra, l’irresponsabilità fanatica, l’attesa del combattimento e la conseguente situazione a-temporale in cui vivono i personaggi».
Queste dimensioni così esplicitate nella commedia, danno un’ulteriore prova non solo della modernità di pensiero di Goldoni, ma soprattutto della sua capacità scientifica di analizzare la realtà. Anche se l’ispirazione per il nuovo lavoro gli è prodotta da un’esperienza viva e diretta, Goldoni evidenzia infatti come la guerra sia soprattutto un grande affare. 

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando la Biblioteca Comunale di Sedegliano (0432 915533).

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


Cechov Collage

Domenica 7 aprile a Tolmezzo “Čechov Collage” con il Laboratorio d’Arte Drammatica Candoni e il Teatro Studio di Vasto

Insieme il Laboratorio d’Arte drammatica Luigi Candoni e il Teatro Studio di Vasto

A Tolmezzo domenica pomeriggio va in scena il Čechov Collage 

Spettacolo di teatro contemporaneo attraverso gli stimoli provocati dai testi di Cechov

TOLMEZZO – TEATRO LUIGI CANDONI

Domenica 7 aprile – ore 17.30

 

Tolmezzo, 4 aprile 2019 – Il Laboratorio d’Arte drammatica “Luigi Candoni” di Tolmezzo e il Teatro Studio di Vasto presentano al Teatro Candoni di Tolmezzo il progetto Čechov Collage. Lo spettacolo, presentato fuori abbonamento nel cartellone firmato Comune e Circuito ERT, andrà in scena domenica 7 aprile 2019 alle 17.30. Per il secondo anno consecutivo il laboratorio diretto da Giuliano Bonnani e la scuola teatrale chietina di Stefano Angelucci Marino e Rossella Gesini promuovono una collaborazione artistica fondata sulla convinzione che il Teatro sia sostanza espressiva composta dagli elementi dello scambio e del confronto tra le diversità e i punti di incontro delle culture territoriali.

Le opere teatrali di Anton Čechov continuano a conservare un forte legame con l’attualità. Lo scrittore russo ha rotto le convenzioni sceniche del suo tempo innovando il Teatro e gettando inconsapevolmente le basi del Metodo di Konstanin Stanislavskij, l’attore russo che ha rivoluzionato il sistema di interpretazione degli attori contemporanei. Le caratteristiche psichiche dei personaggi, gli ambienti e le atmosfere fanno delle drammaturgie cechoviane il campo perfetto per esplorare il mondo di oggi. 

Da questi presupposti nasce lo spettacolo che è l’unione di due lavori teatrali ispirati alle scene, alle vicende e situazioni delle pièce del grande drammaturgo russo. 

Nella prima parte dello spettacolo si esibiranno gli allievi-attori del laboratorio tolmezzino – Marta Boaro, Chiara Cerato, Amabile Dassi, Franca Delli Zotti, Sabrina De Pretto, Chiara Di Ronco, Maria Dora Martinis, Andrea Pizzariello e Marco Plazzotta -, mentre la seconda parte avrà per protagonisti gli allievi-attori di Vasto: Pierpaolo Del Casale, Teresa D’Adamo, Daniza Pomponio, Barbara Palmisciano, Simona Cieri, Antonella Di Lena, Andrea Di Giambattista, Davide Giacon, Valentina Ranalli, Raffaele Di Nunzio e Paola Valentini.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it, chiamando l’Ufficio Cultura del Comune di Tolmezzo (0433 487961). Biglietti interi euro 10, ridotti (anche per gli abbonati delle stagioni ERT) euro 5.   

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


teatro La casa di famiglia

“La casa di famiglia” con Toni Fornari, Luca Angeletti, Simone Montedoro e Laura Ruocco in tournée in FVG da domenica 7 aprile

Sul palco Toni Fornari, Luca Angeletti, Simone Montedoro e Laura Ruocco

La commedia La casa di famiglia chiude 3 stagioni FVG

La divertente pièce diretta da Augusto Fornari è ricca di colpi scena e soprese

LESTIZZA – AUDITORIUM COMUNALE

domenica 7 aprile – ore 20.45

CORDENONS – AUDITORIUM ALDO MODO
martedì 9 aprile – ore 21

CIVIDALE DEL FRIULI – TEATRO ADELAIDE RISTORI
mercoledì 10 aprile – ore 21

 

Lestizza, 3 aprile 2019 – Sarà la commedia La casa di famiglia a chiudere il 2018/2019 di tre cartelloni del Circuito ERT. Lo spettacolo è interpretato dagli stessi attori che hanno portato al successo Finchè giudice non ci separi nelle ultime due stagioni. Toni Fornari, Luca Angeletti, Simone Montedoro e Laura Ruocco saranno i protagonisti in scena domenica 7 aprile alle 20.45 all’Auditorium Comunale di Lestizza, martedì 9 aprile all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons e mercoledì 10 aprile alle 21 al Teatro Adelaide Ristori di Cividale del Friuli. Il cast diretto da Augusto Fornari è completato da Roberto Mantovani e Noemi Sferlazza.  

commedia La casa di famiglia

 

Scritta nel 2011, La casa di famiglia è una delle prime commedie del quartetto di autori del Teatro Golden di Roma, Augusto Fornari, Toni Fornari, Andrea Maia e Vincenzo Sinopoli.

La storia è quella di quattro fratelli caratterialmente molto diversi tra loro, Giacinto, Oreste, Alex e Fanny. In comune hanno una sola cosa, la casa di famiglia dove sono nati e dove hanno trascorso la loro infanzia. Ognuno ormai ha una sua vita e una propria famiglia.  Il padre è in coma da due anni e la casa vuota è da tempo inutilizzata. Alex convoca i fratelli per annunciare che ha ricevuto un’offerta milionaria per cedere la casa. Alex, che ha urgentemente bisogno di soldi, vorrebbe venderla mentre gli altri non sono d’accordo. La decisione, dopo molte discussioni, viene messa ai voti. In un’atmosfera di incredulità riaffiorano ricordi, rancori, incomprensioni e cose mai dette che raccontano le tante sfaccettature dei rapporti familiari con gli inevitabili riflessi sentimentali e con tante sorprese e colpi di scena divertenti ed emozionanti.

Di questa commedia a fine 2017 è uscita l’omonima versione cinematografica interpretata da Lino Guanciale, Stefano Fresi, Libero Di Rienzo, Matilde Gioli, Luigi Diberti e Toni Fornari.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it o chiamando il Comune di Lestizza (0432 760896), il Centro Culturale Aldo Moro (0434 932725) e il Teatro Ristori di Cividale (0432 731353).  

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018 


Il Teatro Incerto in scena con “Blanc” venerdì 5 aprile al Teatro Comunale di Zoppola

La commedia è ispirata ad Art, pièce di successo di Yasmina Reza

A Zoppola il Teatro Incerto in scena con Blanc

La data recupera la serata non andata in scena lo scorso 18 gennaio   

ZOPPOLA – TEATRO COMUNALE

Venerdì 5 aprile – ore 20.45

 

Zoppola, 2 aprile 2019 – Dopo aver segnare il tutto esaurito a Sedegliano e San Vito al Tagliamento lo scorso weekend con il debutto del nuovo Fieste, il Teatro Incerto (foto Luigina Tusini) ritorna nel Circuito ERT per una data di “Blanc”. Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi saranno ospiti venerdì 5 aprile 2019 alle 20.45 dell’Auditorium Comunale di Zoppola. La serata è un recupero dello spettacolo non andato in scena lo scorso 18 gennaio.

Blanc - foto Luigina Tusini 

L’Incerto abbandona per una sera il teatro dell’assurdo del nuovissimo Fieste per abbracciare nuovamente la commedia di successo scritta nel 1994 dalla drammaturga francese Yasmina Reza –  Art è il titolo originale – e rappresentata in tutto il mondo. Fabiano, Claudio ed Elvio hanno realizzato una versione in marilenghe adattando l’originale francese, ambientato in una Parigi anni Ottanta, nel friulano del loro paese, riscrivendo la commedia su personaggi in crisi d’identità, sospesi in un Friuli pieno di contrasti.

In “Blanc” tre amici si ritrovano a discutere animatamente del bizzarro acquisto fatto da uno di loro: un quadro completamente bianco.  Il costo dell’opera è esorbitante e gli altri due amici interpellati dal terzo – che sostiene di essere un intenditore d’arte contemporanea –non riescono a comprendere la spesa da lui sostenuta e, ancor meno, il valore artistico di una tela bianca. Ne scaturisce una diatriba sul significato dell’arte contemporanea che degenera presto in un litigio d’altra natura, in cui vengono a galla vecchi dissapori, e genera incomprensioni che rischiano di mettere in crisi un’amicizia consolidata.  

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it, chiamando la Biblioteca di Zoppola (0434 979947).

 

Comunicati-stampa.fvg.it © 2018