MobilitUP, il 23 e 24 maggio primo hackathon tutto online made in Veneto

MobilitUP, il 23 e 24 maggio primo hackathon tutto online made in Veneto

TREVISO – Il percorso di avvicinamento alla Treviso Creativity WEEK di novembre 2020 continua con il primo Mobility Hackathon made in Veneto con cui si vuole attivare la forza e la creatività della comunità di giovani, studenti, startupper e innovatori per immaginare, sviluppare e condividere visioni e soluzioni creative su come sarà la nostra vita post COVID-19 nel settore della mobilità.

L’input arriva dai partner tecnici dell’iniziativa: BUSFORFUN, la mobility company veneta hich-tech, e Next Future Transportation, startup padovana di veicoli elettrici modulari a guida autonoma; i partecipanti all’hackathon (iscrizione gratuita, massimo 100 posti) svilupperanno idee e proposte per garantire a tutti i cittadini una mobilità sostenibile nelle aree urbane ed extra urbane in condizioni di sicurezza, sia intesa come sicurezza oggettiva che percepita in relazione alle limitazioni imposte dal Covid 19. Insomma, come ci muoveremo per raggiungere uffici, fabbriche, scuole, per partecipare agli eventi? Torneremo ad intasare le strade o ci rinchiuderemo in casa?

È una chiamata alle armi per dare un contributo ad immaginare e ridisegnare un futuro nel rispetto di una necessaria sostenibilità futura.
Ma cos’è un hackathon e come funziona ”MobilitUP”? Il termine hackathon, inizialmente riservato al mondo informatico ma poi esteso a tutti i settori, nasce dalla fusione delle parole inglesi “Hacking” e “Marathon” e prevede che in un periodo di tempo limitato (24-48 ore) team di diversa provenienza e composizione si ritrovino in una location ad hoc per sviluppare idee e soluzioni ad un problema o ad una sfida, affiancati da mentor. E “MobilitUP” seguirà la medesima formula, con la variante che sarà tutto online, compreso il lavoro dei team; kickoff sabato 23/05 ore 11.00 su ZOOM e finalissima domenica 24/05, in streaming su facebook, davanti alla giuria. La partecipazione è gratuita, ci si può iscrivere come singoli o come team (da 3 a 6 massimo).

Perché partecipare? Per condividere, per fare comunità e per attivare risorse ed energie di tutti, perché è il momento. “Mai come in questi mesi penso che sia fondamentale coinvolgere ed ascoltare tutti i componenti della comunità intesa non solo come Treviso ma come paese in generale – anticipa Gianpaolo Pezzato, il capo brigata della TCW2020 – e questa prima iniziativa può diventare un modo per costruire insieme soluzioni e idee sull’utilizzo dei mezzi di trasporto per combinare il nostro bisogno “unstoppable” di muoversi. La sfida è doppia perché non possiamo dimenticare che è fondamentale garantire il rispetto delle condizioni di sicurezza oggettiva e soggettiva ma non possiamo rinunciare alla sostenibilità del futuro”.

Dettagli e regolamento su https://trevisocreativityweek.it/mobilityup/

image_printStampa l'articolo
(Visited 9 times, 1 visits today)
Chiudi il menu
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com